Questo sito utilizza cookie, sia propri, sia di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

 


 

 

 

 

Cucine              

Una cucina artigianale, rispetto ad una industriale componibile, offre tutta una serie di possibilità in più: libertà costruttive, personalizzazioni, scelta di materiali, particolari. Si tratta di uscire dalla prospettiva di moduli standard, messi in serie lungo le pareti, ed immaginare la cucina come si vuole: che assomigli a un salotto, ad un'officina, ad un'astronave o ad una vecchia farmacia; tutto questo senza perdere nulla in funzionalità e tecnologia.

cucina2

cucineNEW3

cucinenew1

cucina7

Come le facciamo

Progettiamo e realizziamo cucine su misura, eseguendo prima di tutto rilievi al centimetro dello spazio disponibile. Le composizioni delle cucine vengono create nei dettagli insieme al committente e possono prevedere elettrodomestici da incasso, isole, penisole, pensili, ripiani a giorno, accessori, maxitaglieri, griglie portaoggetti e faretti.

Per ogni passo della progettazione inviamo ai clienti disegni in 3D che spiegano i volumi, i materiali e le soluzioni adottate. Laquercia21 realizza inoltre i vari componenti di falegnameria per le cucine in muratura, lavorando in collaborazione con le altre aziende: sportelli, cassettiere da incasso, ecc. Ci occupiamo noi del trasporto e dell'allestimento della cucina, senza delegare a montatori esterni.

cucina5

cucina4

I materiali

Le cucine, sottoposte ad alti livelli di umidità, calore, grandi pesi e maltrattamenti di ogni genere, necessitano di materiali di costruzione idonei: noi usiamo multistrato e mdf per i moduli, e multistrato fenolico (molto resistente) ad alto spessore per il top.

Gli sportelli sono tutti in massello di legno nuovo e di recupero, opportunamente protetti da una finitura forte. Anche il ferro, con verniciatura antiruggine, è un materiale perfetto per le cucine. Spesso lo usiamo anche come lastra protettiva dietro ai fornelli o ai lavelli.

cucina9

cucina8

Per quanto riguarda il top, la nostra soluzione più frequente è l'uso di rivestimenti in resina, ma si possono prevedere anche rivestimenti in acciaio o piani in legno massello protetto da una finitura di resina trasparente. Laddove non arriviamo noi collaboriamo con altri artigiani: per esempio per i top in marmo, pietra o pietre sintetiche.

Le cucine in muratura

La muratura salda indissolubilmente la cucina ad una casa, e così facendo la rende centrale, strutturale e integrata all'ambiente. Questa è la cosa che più ci affascina: lo spessore dei muretti, l'aspetto massiccio del top, l'assenza di coprifili e mostrine.

























La prima cucina che abbiamo realizzato è stata in collaborazione con Daniela Argenti, che ha realizzato il rivestimento in resina effetto cemento della parte in muratura. Poi siamo arrivati noi ed abbiamo montato cassettiera, sportelli, cornici per elettrodomestici da incasso, e un unico grande mobile pensile. L'abbinamento tra il microcemento e i nostri materiali (ferro e legno di recupero) trasforma lo spazio in un ambiente vissuto, caldo e freddo allo stesso tempo.

La resina in cucina

Dati l'alto spessore e le sue proprietà di durezza, impermeabilità e resistenza, la resina è una finitura ideale delle cucine in muratura. Gli effetti possono essere tanti: dal tono monocromatico all'effetto cemento, il bianco sporcato, i colori naturali delle terre o quelli accesi degli acrilici.

cucina11

cucina10

É possibile dare la stessa finitura in resina anche sulla porzione di pavimento antistante alla cucina, o lungo le pareti perimetrali di essa, evitando rivestimenti in mattonelle o altro. Al termine delle stratificazioni di colore, per rendere la superficie pronta agli usi più energici di cuochi invasati, stendiamo più mani di una resina poliuretanica trasparente.

La "muratura in legno"

Per chi non se la sente di fare un intervento di muratura invasivo dentro casa, tra polvere e calcinacci, ma apprezza gli spessori e i volumi della cucina ad effetto cemento, c'è una valida e robusta alternativa: costruire la cucina interamente in legno, ma intervallando i moduli a spallette create da noi e aumentando otticamente i volumi dei bordi.

cucina12

cucina13

Costruendo con un certo criterio viene a crearsi una struttura unica, interamente saldata, senza interruzioni tra top e superfici verticali, che mima alla perfezione l'effetto visivo della muratura. Un progetto di questo tipo ha il pregio di poter essere allestito senza opere aggiuntive, e di accorciare sensibilmente i tempi di intervento dentro la casa, che nel caso della muratura classica, tra costruzione e finitura in resina, durano qualche giorno.

La cucina "Fantasma"

Questa cucina è stata realizzata nel 2013 su progettazione dell'Arch. Nicola Saraceno: presenta l'abbinamento di laccatura bianca, legno di recupero, e top in pietra chiarissima. Il tutto contestualizzato in una cornice open-space, con porte in vetro e pavimentazione in stile industriale. In questo caso la suddivisione degli spazi è rigorosa e lascia protagonisti i materiali e le loro combinazioni.





































Una cucina in un mobile

Perchè no? Si può immaginare una cucina come fosse un mobile unico, magari una lunga credenza, sulle sue gambe, con la sua linea, che ingloba un lavello o dei fornelli sul top, un forno tra gli sportelli e i cassetti. Dati gli spazi ristretti di molte case di oggi, questa ci sembra una proposta interessante per arredare un angolo cottura senza dover ricorrere alle claustrofobiche soluzioni di moduli e pensili in fila. L'impareggiabile armonia di un singolo pezzo di arredo è compatibile con la progettazione di una cucina, senza perdita di alcuna funzionalità.

cucina14

cucinenew4

Condividi

Ora che mi sono fatta un'idea
vado al laboratorio per vedere come
avviare la progettazione