fbpx

Ferro e legno

Piani in legno, gambe in ferro
Quando il ferro si combina con il legno

Tavoli industrial

Il legno di recupero è un materiale molto eclettico poiché il tempo agisce su di esso in modo sempre diverso lasciando una traccia visibile unica e impossibile da riprodurre artificialmente. Ogni pezzo di legno vintage che utilizziamo per i nostri mobili ha una sua storia e un suo fascino, una patina e segni che lo rendono unico.

La matericità dei piani dei tavoli costruiti interamente in legno di recupero trova la sua massima espressione quando si combina con il ferro.

Anche il piano in legno massello, con la sua morbidezza ed estetica si sposa perfettamente con le strutture in ferro, lasciate magari grezze o dipinte, come nel caso del tavolo in noce canaletto e ferro.

Tavolo da pranzo stile industriale con assi di legno riciclato e struttura in ferro
Tavolo Magma 2012
Tavolo con struttura in ferro e piano in legno massello. Tavoli riproducibili su misura da Laquercia21
Tavolo Noce e Ferro 2012
Tavolo con piano in legno massello con patchwork di listelli di legno riciclato vintage. Gambe in ferro al naturale.
Tavolo Arouf 2014
Tavolo con base in ferro al naturale e piano in rovere e legno riciclato
Tavolo Arouf 2015
Rovere, massello e legno di recupero

Tavolo “Arouf”

Una tecnica costruttiva che spesso utilizziamo consiste nel combinare il rovere massello ad una o varie patine di legno di recupero. Il rovere costituisce un solido telaio perimetrale che incornicia il patchwork interno di legni. Il disegno è libero, possono essere usate patine colorate, bianche o grigie, legni masselli scuri (wengè) o chiari (rovere,acero…) evocando umori e atmosfere differenti.

Il tavolo “Arouf” abbina questo stile ad un’austera base in ferro, lasciato al suo colore naturale, come nel caso del tavolo “Magma”. Nella progettazione le combinazioni tra i colori delle gambe e del piano sono infinite.

Freesign

Tavolo “Ragno”

Questo tavolo prende il suo nome dalla sua base “aracnoide”, con sottili gambe in tondini di ferro che si piegano verso il centro della struttura e si intrecciano con ancor più sottili tondini di rinforzo.

Il piano, come nel tavolo “Arouf” è in rovere e legno di recupero.

Tavolo rettangolare con base in tondini di ferro e piano in rovere e legno di recupero
Tavolo Ragno 2014
Tavolo salotto con assi di legno riciclato e struttura in ferro
Tavolo Magma 2012
Tavolo da pranzo con assi di legno colorate
Tavolo Magma Colorato prog. Arch. Romeo Giammarini
Tavolo Magma

Piano in legno da cantiere e gambe in ferro

I tavoli “Magma” uniscono due materiali forti: da un lato le tavole di abete da cantiere, consumate ed ingrigite dall’ossidazione e spesso incise dall’uso; dall’altro il ferro. Il nome deriva dal primo prototipo che abbiamo realizzato, inserendo macchie di rosso lavico nelle cavità del legno di recupero.

Nei tavoli successivi abbiamo lasciato la patina del legno al naturale senza intervenire con altri colori, ma non sono mancate richieste di tavoli macchiati con l’azzurro o il bianco.

La patina del tempo

Il legno da cantiere

Nei cantieri edili l’abete viene usato per carpenterie e ponteggi. Dopo anni, esausto, sporco di cemento e polvere, arriva a noi. Le tavole di abete, una volta ripulite dal cemento, vengono usate per assemblare i piani, cercando di salvare il più possibile quei segni che raccontano la loro storia, senza però compromettere la funzionalità del tavolo.

La patina naturale del legno viene fissata da una finitura ad acqua o in resina trasparente, quindi il piano può essere pulito con acqua e detersivi.

legno da cantiere utilizzato per l'arredamento di interni
Tavolo con assi di legno recuperato e ferro
Tavolino Magma 2012
Tavolo con base in ferro al naturale e piano in rovere e legno riciclato
Tavolo Arouf 2015
Tavolo allungabile su misura con legno antico restaurato e base in ferro
Tavolo Magma allungabile 2014
Le finiture

La base in ferro

La base del tavolo “Magma” è realizzata con profili scatolari di ferro a sezione quadrata, che possono essere colorati, ossidati o lasciati al loro colore naturale, con i segni delle lavorazioni a vista (saldature e abrasioni).

L’uso del ferro permette di usare profili più sottili rispetto al legno, e quindi costruire tavoli di grandi dimensioni mantenendo linee snelle. Il disegno minimale della base accentua questa leggerezza. La finitura a polvere, trasparente o colorata, garantisce lo protezione del ferro e la possibilità di essere pulito con acqua e detersivi.

Ironia macabra

Tavoli “Taglio” e “Sutura”

Sono alcuni esempi di giochi ironico/artistici che si possono fare partendo da un tavolo “Magma”. Uno spacco nel legno colorato, una ricucitura, un morso, magari un piercing: piccoli particolari che rendono un tavolo unico.

Questi interventi, non particolarmente adatti per tavoli da pranzo, possono essere usati per personalizzare un tavolino basso da inserire in un soggiorno.

Tavolo basso soggiorno con assi di legno riciclato
Tavolino Taglio 2012
Tavolo con assi di legno vintage e inserti di corda metallica
Tavolo Sutura 2012
Tavolo con tavole di frassino massello non piallate color naturale
Tavolo Tubi 2014
Tavolo con piano fatto con listelli da costruzione di legno restaurato e gambe costruite con tubi idraulici
Tavolo Tubi 2014
La struttura del tavolo con i tubi idraulici

Tavolo Tubi

La base di questo tavolo è realizzata interamente con tubi idraulici in ferro zincato. I tubi, avvitati e saldati tra loro, permettono di realizzare una struttura molto solida.

Il gioco che si viene a creare trasforma ironicamente un impianto idraulico in una struttura dal design hi-tech.

Non solo tubi

Il piano in legno di recupero

Abbiamo realizzato il piano del tavolo “Tubi” utilizzando tavole di frassino massello non piallate e lasciate al loro colore naturale.

Il progetto è aperto all’utilizzo di materiali diversi: per esempio un piano in cristallo attraverso il quale far trasparire il percorso sinuoso dei tubi, oppure un piano in legno di recupero, magari in abbinamento con un colore a scelta da applicare sui tubi.

Arredamento con tubi idraulici e legno
Tavolo Tubi 2014

Scegliete voi gli ingredienti.

Il nostro è un catalogo aperto che può fornirvi elementi utili.
Partite da un’idea già realizzata, mescolate i vari ingredienti
(forme, concetti, finiture, essenze, legni di recupero, etc.)
per arrivare al vostro progetto “su misura”.

Dimensioni dell’oggetto

Stabilisci le dimensioni del mobile in base alle tue esigenze: altezza, larghezza e profondità.

Altre necessità

Definisci gli spazi interni, cassetti, sportelli, che ritieni più opportuni per le tue necessità.

Il modello

Scegli il modello di riferimento dal nostro catalogo. Ci servirà per ideare il tuo mobile.

Scelta dei materiali

Quali finiture preferisci? Puoi scegliere tra diversi legni, maniglie, colori, finiture e altro.

Le immagini della stanza

Inviaci immagini e dimensioni dell’ambiente della casa in cui il mobile verrà collocato.

Budget

Decidiamo insieme il budget che si intende destinare per la realizzazione del mobile.

Al resto pensiamo noi!

Realizziamo una prima bozza di progetto con un disegno in 3D
per avere una visione generale del mobile desiderato;
formuliamo inoltre delle proposte alternative
cercando il giusto equilibrio tra le richieste del cliente e la funzionalità del progetto.

Serve aiuto?

Per avviare una coprogettazione o richiedere info e preventivi